Gestione di successioni transfrontaliere

Se un tuo familiare o una persona a te vicina muore e tu ne sei l'erede, in linea di massima puoi affidare l'eredità  o la successione a:

 

- un tribunale dell'ultimo paese dell'UE in cui il defunto ha vissuto

- un notaio 

- un procuratore/avvocato che Ti rappresenti in tutti gli adempimenti.

 

L'autorità che si occupa della successione applica in genere il diritto nazionale dell'ultimo paese dell'UE in cui il defunto ha vissuto, a meno che il defunto non abbia effettuato una scelta della legge applicabile per far sì che alla successione si applichi la legislazione del paese di cui ha la cittadinanza.

 

Possibilità per gli eredi di scegliere il tribunale competente

Se una successione deve essere risolta da un giudice, gli eredi sono generalmente tenuti a rivolgersi a un tribunale del paese dell'UE in cui il defunto ha vissuto da ultimo.

 

Tuttavia, se il defunto ha scelto che alla successione si applichi la legislazione del paese di cui ha la cittadinanza, e si tratta di un paese dell'UE, gli eredi e le altre parti interessate possono convenire di rivolgersi ad un tribunale di tale paese dell'UE.

 

Tutti gli interessati devono convenire sulla scelta del tribunale.

 

Accettare o rifiutare un'eredità o successione

Il diritto nazionale applicabile alla successione potrebbe consentirti di dichiarare davanti a un giudice se accetti o rifiuti l'eredità.

 

 

Il certificato successorio europeo

Se erediti un bene situato in un altro paese dell'UE potresti aver bisogno di provare ad un'autorità o banca  o Registro immobiliare di tale paese che ne detieni la proprietà.

 

Il certificato successorio europeo produce gli stessi effetti in tutta l'UE, a prescindere dal paese in cui è stato rilasciato.

 

L'autorità che rilascia il certificato successorio europeo conserverà l'originale e consegnerà all'erede, all'esecutore testamentario e all'amministratore del patrimonio delle copie certificate che hanno una validità di 6 mesi, prorogabile.

 

L'autorità di rilascio può modificare o ritirare il certificato se ne constata l'inesattezza.